NAMASTE'

Namastè...
ovvero "Benvenuti" nella mia
piccola isola spensierata, dove lascio una lieve traccia della vita quotidiana e
così, settimana dopo settimana, dò vita ad un micro-diario che condivido con chi
ha voglia di leggermi, giusto per il piacere di fare della routine un sorriso
assieme a voi e osservare le cose da tanti altri punti di
vista...


mercoledì 4 giugno 2014

Metodo per far addormentare il bebè

Io ho utilizzato questa "tecnica" anche con Grilletta e ha sempre dato ottimi risultati, per cui la pubblico, chissà che non possa essere d'aiuto a qualche neo-mamma.

Non si tratta di nulla di fantascientifico, vi dico semplicemente cosa faccio io e come reagiscono le mie bimbe, ma ovviamente ognuno ha il suo stile.

Cerco di creare l'ambiente adatto: silenzioso e rilassante, magari con luce-ombra e un pò di aroma di lavanda nell'aria.
Posiziono la tata semi-seduta, non completamente sdraiata, nè completamente seduta, una mezza via che ottengo con la sdraietta o con il cuscino da allattamento messo a ferro di cavallo con lei al centro.
Mi siedo di fronte a lei e inizio a parlarle dolcemente, raccontando cosa stiamo facendo, accarezzandola sul viso e sul corpo, sui capelli e sulle orecchie, che a loro piace molto.
Poi metto le mani di fronte al suo viso e le incrocio ad ali di gabbiano o, se preferite e ve lo ricordate, alla "Lorella Cuccarini quando cantava Vooola con tanto fiato in goooolaaaa" :-)
e comincio a muovere le dita piano piano, mimando le zampette del ragno e cantando qualche filastrocca ninnanannosa
Ogni volta che lo faccio mi ritrovo ad ammirare quegli occhietti dolci e coccolosi....che si chiudono piano piano e poi si riaprono per vedere quelle dita muoversi e poi si chiudono di nuovo e poi...zzzzzzzzzzzz

:-)

2 commenti:

  1. che momento tenero hai descritto. ti invidio un po'...un abbraccio a te e grillette!!!
    ciao
    Sara

    RispondiElimina

Grazie per i vostri pensieri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...